Opera 1706 – 02 A.D. 1706

www.museopietromicca.it/wp-admin/1706OPERA/02AD1706.mp3

INDIETRO – AVANTI

Nel lontano 12 di maggio di quell’anno, un grande esercito, appesantito da cannoni, mortai, cavalli e dal passo rumoroso di francesi, spagnoli, italiani era accampato alla Venaria pronto ad assediare Torino.

Ricordo che quel mercoledì tra le 9 e le 10 del mattino, un buio innaturale avvolse lentamente tutte le cose. Al Monte dei cappuccini i monaci interruppero le letture; la gente, anche la meno devota, si segnava e gli animali intimiditi si ritraevano.

A poco a poco veniva ad apparire chiara nel cielo la favorevole costellazione del Toro mentre la luce, che si andava oscurando, diveniva presagio di rovina per le genti del Re Sole: il terrore regnò nel campo francese.

Nonostante le audaci profezie degli astrologi, nel giro di pochi giorni 65 battaglioni e 80 squadroni si distesero tra la Madonna della Campagna, il Parco Vecchio, Lucento, la Crocetta, chiudendo la città nella morsa impietosa della guerra.

Era cominciato l’Assedio di Torino.

NEWSLETTER MUSEO PIETRO MICCA

Inserisci il tuo indirizzo email. Es.: esempio@esempio.it

We respect your privacy.